Verona è una splendida città d’arte avvolta nella storia millenaria e consegnata al mito dal capolavoro shakespeariano.

Resti romani, vestigia medievali, testimonianze veneziane e impronte austriache si alternano in antichi palazzi, piazze, ponti e in meravigliose chiese, tutti da scoprire.

Nel centro storico si trovano Piazza Bra e l’Arena, simbolo di questa cittadina, e sede della stagione dell’Opera; Piazza Erbe e Piazza dei Signori, Via Cappello e Corso Porta Borsari cedono il passo al Teatro Romano, a Ponte Pietra, a Castelvecchio, al Ponte Scaligero e alle chiese storiche di San Fermo e Sant’Anastasia, del Duomo e San Zeno.

Eleganti caffè e storiche osterie, botteghe artigiane e negozi d’alta moda animano la vita cittadina durante tutto l’anno.

Una città che incanta per la sua eleganza e accoglie con calore tra antico e moderno.

A pochi chilometri da Verona, si trova il Lago di Garda, autentica perla naturale, è uno dei fiori all’occhiello del territorio italiano e del turismo internazionale.

Vi regala un angolo di mediterraneo nella parte meridionale, pianeggiante e abbracciata dai dolci declivi della Riviera degli Olivi, ma muta sorprendentemente pochi chilometri a nord, dominato dalle alte vette del Monte Baldo, restringendosi e assumendo la forma di un fiordo. Rocce e pareti a strapiombo a difesa di castelli arroccati e pievi antichissime pregne di storia, guardano suggestivi e graziosi porticcioli.

A sud del bacino, nel cuore delle colline moreniche, si trovano Valeggio sul Mincio, Borghetto e Custoza, antichi borghi dove il tempo sembra essersi fermato.

La Riviera del Brenta è un territorio compreso tra le province di Venezia e Padova, che caratterizzato da una serie di ville e stupendi angoli verdi sorti lungo il corso del Brenta, fiume che unisce le due province.

La Riviera del Brenta ha vissuto un periodo d'oro dal Cinquecento a Settecento, in quanto i ricchi Patrizi Veneziani avevano scelto la zona come luogo di villeggiatura ideale.

Numerosissime sono le ville presenti, molte sono aperte al pubblico, di modo da poter ammirarne l’architettura, i giardini e le decorazioni.

Molte erano le imbarcazioni che solcavano le acque del Brenta, tra queste le più frequenti erano i “burci” e i “burchielli”. Il Burchiello era una imbarcazione prevalentemente usata dai nobili Veneziani, per spostarsi con facilità da Venezia verso le fastose ville venete presenti ai margini della Riviera del Brenta. Alcune fonti indicano che veniva usato anche per trasporto merci che arrivavano da Verona.

Il Burchiello era una imbarcazione di legno, con una cabina elegante e finemente decorata con specchi, pitture e intagli preziosi.

Ancora oggi è possibile visitare queste testimonianze di un glorioso passato con gite organizzate sul Burchiello (attualmente i modelli più recenti sono realizzati in metalli e spinti da motori diesel).

Meritano una visita: Villa Foscarini Rossi, la prima che s’incontra sulla strada dopo il centro di Stra che deve parte del progetto ad Andrea Palladio; Villa Pisani, la più imponente, nata come sede dogale, costellata di affreschi (tra cui uno del Tiepolo) e col famoso labirinto all’interno del vasto giardino; Villa Widman a Mira; infine, nei pressi di Fusina, Villa Foscari detta La Malcontenta, costruita su progetto del Palladio.

I Colli Euganei sono un gruppo di colline di origine vulcanica che sorgono inconfondibili, quasi fossero un arcipelago, dalla pianura padano-veneta, pochi chilometri a sud ovest di Padova.

Essi sono il primo parco regionale del Veneto, istituito nel 1989. La loro geometria quasi perfetta è il risultato di fenomeni vulcanici risalenti a oltre 40 milioni di anni fa.

Nei secoli passati la particolare conformazione geologica della zona favorì la costruzione di fortezze e castelli, destinati alla difesa del territorio e centro della maggior parte delle attività economiche e sociali in epoca medievale.

Protagonisti di importanti battaglie, conservano ancora oggi il fascino antico e le testimonianze del passato.

Vale sicuramente la pena visitare il Castello Carrarese di Este, con imponenti torri e lunga cinta muraria; il Castello del Catajo a Battaglia Terme, in realtà è una villa con affreschi autocelebrativi, anche sede di feste, tornei e naumachie.

Da non dimenticare il Castello di Monselice, monumento illustre di questa città murata e prestigiosa sede museale, il Castello di Valbona, che domina la pianura a ovest del monte Lozzo; Il Castello di San Pelagio che ospita al suo interno il Museo dell'Aria, una straordinaria collezione aeronautica e una sezione dedicata a Gabriele D'Annunzio.

Pittoreschi borghi storici e sontuose ville si susseguono lungo i molteplici itinerari che si possono percorrere all'interno del Parco.

Merita senz’altro una visita Arquà Petrarca, borgo medievale considerato tra i più belli dei Colli Euganei in cui visse il noto poeta Francesco Petrarca; il giardino monumentale di Villa Barbarigo a Valsanzibio, Villa dei Vescovi a Luvigliano, Villa Beatrice d’Este a Baone..

Alla sorprendente ricchezza del patrimonio culturale si accompagna il fascino paesaggistico e incantevoli angoli di natura incontaminata. I Colli Euganei vanno vissuti anche e soprattutto a piedi, approfittando dei numerosi sentieri e punti panoramici.

A rendere ancora più appagante e stimolante il soggiorno sui Colli Euganei sono le eccellenze enogastronomiche locali, come i vini DOC, i formaggi e i salumi, da degustare nei caratteristici agriturismi.

Vicenza è raggiungibile in circa una buona mezz’ora d’auto dal nostro hotel.

Nel 1994 è stata dichiarata Patrimonio Universale dell'Umanità dall'Unesco. Questa graziosa cittadina è ornata da una maestosa e inconfondibile architettura attribuita ad un solo nome: Andrea Palladio.

Qui il genio architettonico ha lasciato il segno più evidente della sua arte, che oggi possiamo ammirare negli edifici di unica eleganza. Fra tutti la Basilica Palladiana, dal cui piano superiore si può godere di una emozionante vista delle tre piazze sottostanti, e la splendida Loggia del Capitanio.

Altre opere del grande architetto fanno da cornice alla vita cittadina: Palazzo Chiericati, oggi sede del Museo Civico e della Pinacoteca, Palazzo Barbaran da Porto, sede del Museo Palladiano e Palazzo Valmarana. Di particolare pregio per la soluzione "scenografica" adottata, è l'opera architettonica del Teatro Olimpico, portata a compimento successivamente dallo Scamozzi.

Alle porte di Vicenza, incontriamo uno dei suoi simboli architettonici più conosciuti, ovvero la casa di campagna Villa Almerico-Capra, detta La Rotonda, famosa per il particolare sviluppo della pianta centrale che si inserisce armoniosamente nella cornice naturale dei Colli Berici.

A poca distanza dal centro, sul colle che domina la città, si erige la Basilica di Monte Berico, che accoglie al suo interno preziose opere tra cui la tela con la Cena di S. Gregorio Magno di Paolo Veronese.

Da lì è possibile poi inoltrarsi tra le strade dei suggestivi Colli Berici da cui si gode di una splendida visuale sulla pianura e sulle montagne.
Meritano una visita anche le cittadine in Provincia, come Bassano del Grappa, con il suo famoso Ponte degli Alpini e Marostica, celebre per la piazza dove ogni anno si svolge una grande partita a scacchi.

Visitare Padova è un viaggio tra passato e presente, tra storia millenaria, tradizioni e arte.

Una città ricca di bellezze architettoniche e artistiche, come il Palazzo della Ragione che domina le due piazze principali della città, Piazza delle Erbe e Piazza della Frutta; la Cappella degli Scrovegni con il prezioso ciclo degli affreschi del Giotto; il grande Prato della Valle sede di un grande mercato ogni sabato mattina.
Passeggiare per Padova è anche respirare la spiritualità nelle sue Chiese, in primis la Basilica di S. Antonio, quella di S. Giustina, il Duomo.
Padova è anche la città della scienza che si sviluppa tra le antiche mura della sede universitaria del Palazzo del Bo e lungo i viali dello primo Orto Botanico universitario d'Europa.
Il presente di questa città, creativa e dinamica, si vive nella vivacità cittadina dei mercati, delle piazze, all'interno di raffinati ristoranti, nelle vecchie osterie, tra i tavoli dei locali storici come il Caffè Pedrocchi o nei bar alla moda dove si consuma il rito dell'aperitivo.
E' impossibile, però, citare qui tutte le bellezze di Padova: una città che di giorno si offre al visitatore con le sue strade, piazze affollate e tanta voglia di vivere, mentre di notte assume un carattere più romantico e suggestivo.

Hotel

Petrarca Hotel Terme
Piazza Roma 23
35036 Montegrotto Terme (PD) Italy
Phone: +39.0498911744
Fax: +39.0498911698
E-Mail: petrarca@hotelpetrarca.it

Newsletter

Iscriviti alla newsletter dell' Hotel Petrarca per ricevere direttamente le nostre offerte e promozioni!

captcha 

Please publish modules in offcanvas position.